Mage's craft

crea, sposta, distruggi, blocca, anima! Utilizza la magia iniziando a pensare come un mago. Sentila scorrere dentro di te ed impara a plasmarla scegliendo la tua via
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Rispondi all'argomentoCondividi | 
 

 AI GIORNI NOSTRI

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi : 39
Punti : 360
Data d'iscrizione : 09.06.17
Età : 35

MessaggioTitolo: AI GIORNI NOSTRI   Mar Dic 12, 2017 3:21 pm

AI GIORNI NOSTRI

Sono tornati. Non da un giorno o due. Non da una settimana o da un mese. Non da un anno o un decennio. La notizia che prima era di solo appannaggio delle scuole di magia dell'Arcipelago in qualche modo è trapelata al mondo esterno: I grandi Arcimaghi, ancora da alcuni venerati come divinità, sono in mezzo a noi.
Non si sa ancora da quanto tempo siano qui; forse non se ne sono mai andati o forse son semplicemente tornati alla loro terra di origine.
Come per altre cose che li riguarda, molte leggende e dicerie si stanno creando sul loro conto ma, ad ora, quella che sembra essere la più veritiera sostiene ciò che vi sto per raccontare:

Spariti con il grande rituale di cui tutti han sentito nominare almeno una volta nella vita, questi potenti manipolatori della magia han vagato per mondi e dimensioni. Hanno appreso nozioni che sul nostro pianeta non erano disponibili ed hanno raccolto frammenti di magia proveniente direttamente dal centro degli Universi, laddove la Prima Vivente tiene unite in se le realtà.
Tornati, come sempre in pace, sul nostro piano dimensionale e sul nostro pianeta, questi grandi maghi hanno promesso di insegnare una parte della loro immensa conoscenza ai più meritevoli e potenti maghi che attualmente si trovano sul pianeta.
I tornei che prima venivano fatti nella Scia delle Scuole per puro confronto e spirito di competizione e prevalenza, ora viene fatto con maggiore intensità, attenzione ed entusiasmo con un obiettivo superiore e concreto.

Presenti ad ognuno di questi tornei, in forme talvolta umane, talvolta animali e talvolta in forme che in natura non esistono, i grandi Arcimaghi assistono e valutano ciascuno di questi tornei ma, fino ad ora, non hanno dato nessuna indicazione sulle vie seguite. Nessuna valutazione è mai stata data, ne in approvazione ne in dissenso e, quindi, gli umani sono rimasti con le sole proprie convinzioni ed i modus operandi che già avevano intrapreso in precedenza.

Parallelamente ai tornei che si svolgono sulla Scia delle Scuole, anche sulla Zolla vengono effettuate delle prove per stabilire quali siano i migliori maghi. I premi in palio per tali tornei sono dei preziosi e misteriosi artefatti che, secondo gli organizzatori dei tornei, potrebbero fungere da chiavi per accedere a luoghi dove, storicamente, i grandi arcimaghi hanno fatto le loro migliori e più durature creazioni. A differenza dei tornei nella scia delle Scuole, in questi tornei non è escluso che partecipino anche Persone che non fanno uso diretto della magia ma che dimostrano di poterla contrastare o che la sappiano sfruttare tramite artefatti.

Come sempre, quindi, la promessa di maggiore potere muove i popoli e, come da un lato spinge alcuni alla ricerca di questo potere per proprio tornaconto, dall'altro spinge altri alla conquista di questo per evitare che venga utilizzato in maniera impropria e deleteria per chi da tale potere non saprebbe come difendersi.

Un ulteriore tipologia di torneo con una valenza leggermente diversa dall'ambizione al potere riguarda esclusivamente i mutanti di Gran Crepaccio.
Tale competizione tra i mutanti delle cinque città della vasta area è nata solo negli ultimi anni, in seguito alla notizia della ricomparsa da parte degli Arcimaghi fantasma.
Tali competizioni servirebbero quindi per selezionare chi potrà accedere ad alcuni luoghi sacri per poter ottenere un insegnamento da parte di un arcimago e, con questo, il permesso di utilizzare la magia arcana evadendo quindi la regola base che vige in Gran Crepaccio.
Tale mutante, dopo l'insegnamento ricevuto, otterrà una sorta di riconoscimento che lo identificherà come autorizzato e quindi non punibile dalla legge dei mutanti.
La tipologia di magia utilizzabile sarà solo quella insegnata dall'arcimago che si sarà preso cura di lui durante la convivenza con quest'ultimo.
Credenze mutanti:

Oltre a ciò che è ben conosciuto, anche le leggende e le mezze verità dilagano tra la gente e, tra queste, ve ne è una che lascia intendere che i veri discendenti dei Grandi Arcimaghi non siano i proprietari delle Scuole di Magia della Scia omonima ma bensì gli abitanti di Gran Crepaccio.
Secondo queste dicerie questi semidei, abusando dell'utilizzo della magia hanno contratto delle contaminazioni che li stavano debilitando fisicamente. Per sfuggire a tale debilitazioni questi potenti entità hanno compiuto il rituale a tutti noto. Prima di tale rituale, essi hanno avuto dei discendenti che, essendo figli di tali contaminazioni, sono a loro volta nati con geni alterati e, pertanto, mutanti.
Solamente pochi tra questi mutanti, tuttavia, sono a conoscenza di queste informazioni e meno ancora sono inclini a credervi.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://magescraft.forumattivo.com
 
AI GIORNI NOSTRI
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Se ne va uno dei grandi uomini dei nostri tempi...
» Bruciore più intenso nei giorni che precedono la Mestruazione • VULVODINIA.INFO
» Filastrocche e altre idee didattiche per: giorni, mesi, stagioni
» 10 giorni lavorativi
» Giorni di chiusa! • VULVODINIA.INFO

Permessi di questa sezione del forum:Puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Mage's craft :: La tua prima categoria :: Un po' di storia-
Rispondi all'argomentoAndare verso: