Mage's craft

crea, sposta, distruggi, blocca, anima! Utilizza la magia iniziando a pensare come un mago. Sentila scorrere dentro di te ed impara a plasmarla scegliendo la tua via
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 FUNZIONAMENTO DELLA MAGIA (demanipolazione)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi : 38
Data d'iscrizione : 09.06.17
Età : 35

MessaggioTitolo: FUNZIONAMENTO DELLA MAGIA (demanipolazione)   Mer Giu 28, 2017 1:53 am

DEMANIPOLAZIONE

La magia è un'energia che vibra ad altissime frequenze e, per questo, impercettibile alla maggior parte delle persone e delle creature che non sono allenate ad essa. Chi ha attitudine per la magia e/o chi è addestrato ad essa è in grado di canalizzare questa magia in sé fino ad averne una piccola riserva personale e, poi, manipolare tale riserva per produrre effetti nel mondo fisico.

Per quanto riguarda la DEMANIPOLAZIONE, questi effetti creeranno nella materia e nell'energia fisica (calore, luce, elettricità ecc.) una forza che tende a contrastare le forze attive sugli oggetti e le energie stesse, tendendo quindi a riportare o mantenere l'immobilità a livello più o meno macroscopico infondendo energia statica per via diretta.
Altro tipo di manipolazione riguarda invece le forze vitali del soggetto bersaglio.
Per manipolare un Oggetto Bersaglio, l'incantatore potrà servirsi di un Oggetto di Riferimento oppure fare a ' mano libera '.

FORZA STATICA

Il mago che si è allenato con questo tipo di magia ha imparato a manipolare l'energia facendo in modo di trasmettere all'Oggetto Bersaglio una certa quantità di energia statica che contrasti quella cinetica già in atto o in presumubile arrivo in e da qualsiasi direzione, che sia essa di natura fisica o magica. Per questa tipologia di incantesimo il contatto visivo o fisico sarà indispensabile (salvo apposite skill) per poter continuare a convogliare l'energia necessaria al mantenimento del rallentamento o della stasi.

La quantità di energia convogliata nell'Oggetto da stabilizzare ne determinerà la forza di frenata, così come i freni ed i copertoni di una macchina ne determinano il rallentamento e la possibilità di non muoversi.

L'aumentare della distanza dall'Oggetto bersaglio causerà una riduzione della velocità sottraibile all'oggetto stesso e tale riduzione sarà pari al quadrato della distanza espressa in metri. Il punteggio CARISMA permetterà al mago di ridurre tale penalità fino ad annullarla qualora tale punteggio fosse non inferiore al quadrato della distanza tra l'incantatore e l'Oggetto Bersaglio.

Un cambio di direzione superiore ai 90° costerà all'incantatore il doppio rispetto all'energia magica immessa nell'OB per raggiungere la velocità che aveva al momento del cambio di direzione e sarà possibile SOLO se tale energia sarà uguale o inferiore alla massima energia erogabile in un secondo dal mago.

Manipolare l'energia magica in modo che faccia presa su un'energia fisica permetterà  a quest'ultima di resistere a forze che tenderebbero a spostarla, siano esse magiche o fisiche (come il vento per le fiamme)

Se l'energia necessaria al raggiungimento di una prevista capacità di stasi o frenata fosse superiore alla capacità di erogazione per secondo del mago, il pg avrà 2 scelte:
1. potrà convogliare l'energia nell'O.B. che inizierà a rallentare decelerando gradualmente fino al raggiungimento della velocità desiderata o stasi.
2. potrà accumulare l'energia nella propria mano o artefatto utilizzato per poi scagliarla contro l'O.B. che inizierà a rallentare come se avesse urtato contro un oggetto, fermandosi di colpo o rallentando drasticamente.

Mantenere una decelerazione costante per l'Oggetto Bersaglio avrà per l'incantatore una spesa energetica pari ad un decimo di quella utilizzata per il rallentamento iniziale.
Aumentare la decelerazione dell'oggetto Bersaglio avrà invece un costo pari a quello di attivazione dell'incantesimo.

-- Oggetto di Riferimento --

Utilizzando un oggetto di riferimento di tipo solido, liquido o gassoso si potranno rallentare o bloccare con minore spesa energetica ( o con maggiore efficacia) gli Oggetti Bersaglio che corrisponderanno a tale materiale.
Utilizzando un Oggetto di Riferimento di tipo solido, liquido o gassoso si potranno rallentare o bloccare anche delle energie di tipo termico, elettrico o luminoso. In questo caso specifico, dell'Oggetto di Riferimento verrà tenuto conto solo della forma e di alcune caratteristiche di movimento (rigidità del ferro; fluidità dell'acqua; vaporosità dell'aria ecc)

Se un Oggetto Bersaglio in movimento viene lasciato senza energia magica, la sua velocità di movimento decadrà come se fosse stata trasmessa per vie convenzionali e, quindi, non riprenderà spontaneamente (salvo altri agenti acceleranti)


IMPERMEABILITA'

Il mago che si è allenato con questo tipo di magia ha manipolare la magia in modo da creare delle zone schermata da particolari effetti, magici o fisici che siano.
Tali schermature faranno in modo che le energie gli scivolino addosso, superandoli come acqua che scorre. Questo vuol dire che un energia che non ha influenza su un Oggetto schermato potrebbe comunque avere influenza su quello appena dietro, a seconda dei casi.

Colui che si è specializzato con le schermature da FORZA infonde questa particolare frequenza negli Oggetti o Soggetti bersaglio rendendoli momentaneamente immuni o resistenti a forze gravitazionali o magnetiche, che siano esse di natura fisica o magica (quindi anche la gravità terrestre)
Un oggetto che si trova sopra un'oggetto schermato dalla gravità terrestre, per esempio, sarà comunque portato verso il basso proprio come i passeggeri di un qualsiasi mezzo volante.

Colui che si è specializzato con le schermature da TEMPO renderà l'Oggetto o Soggetto Bersaglio resistente a tutti gli incantesimi che manipolano questa particolarissima realtà ma non annullerà gli effetti già subiti da un incantesimo che accelera o rallenta l'invecchiamento.
Disperderà invece -in parte o completamente- la pellicola temporale che avvolge Oggetti o Soggetti passati attraverso una Barriera Temporale di tipo accelerante o rallentante per il movimento.

Colui che si è specializzato con le schermature da MORTE renderà il Soggetto Bersaglio resistente a tutti gli incantesimi che manipolano quest'aspetto dell'esistenza. Renderà quindi più difficoltoso aggravare una ferita e drenare vita da un Soggetto ma non sarà in grado di far recedere l'aggravamento di una ferita già avvenuto in precedenza.

TEMPO e MORTE naturali non saranno soggette a schermatura.

Colui che si è specializzato con le schermature da SPAZIO renderà l'Oggetto o Soggesso Bersaglio resistente agli incantesimi di SPAZIO, siano essi di aumento o riduzione del Volume piuttosto che di teletrasporto o slittamento dimensionale.
Oggetti schermati che venissero spostati da forze non magiche risulterebbero meno capaci di modificare la propria frequenza per adattarsi alla nuova collocazione nello spazio e, pertanto, una volta terminato lo spostamento, inizierebbe per loro un TELETRASPORTO SPONTANEO verso il punto in cui erano stati schermati o verso un punto intermedio se la schermatura non fosse sufficiente a coprire l'intero spostamento. Tale teletrasporto potrà comunque essere contrastato o facilitato dal relativo incantesimo di spazio o da rafforzamento della schermatura.

GUARIGIONE DA NECROSI

Il mago che si è allenato con questo tipo di magia ha imparato a manipolare l'energia magica facendo in modo di darle la stessa sottilissima e raffinata energia della vita stessa. Questo tipo di energia è efficace solo su organismi viventi e solo in particolari condizioni.
Questo tipo di demanipolazione interrompe e contrasta la frequenza inibente per il sistema rigenerativo del Soggetto bersaglio opponendo a quella frequenza un'altra simile ma in controfase.
Il Soggetto Bersaglio colpito da incantesimo necrotizzante avrà come iniziale risposta immunitaria un surplus di 'fattore rigenerante' (comunque contrastato dall'incantesimo) che, quando si troverà in improvvisa assenza di quell'incantesimo dannoso (grazie alla demanipolazione) riprenderà il sopravvento riuscendo a recuperare anche i danni causati grazie all'incantesimo di manipolazione fino ad un eventuale completa guarigione.

RECUPERO ENERGIA DA GOLEM

Il mago che si è allenato con questo tipo di magia ha imparato a manipolare l'energia magica facendo in modo di darle la stessa sottilissima e raffinata energia della vita stessa. Questo tipo di energia è efficace solo su organismi viventi e solo al fine di assorbire dal Soggetto Bersaglio energia Vitale. NECESSITA di un Soggetto di Riferimento, sia esso animale, vegetale, batterico ecc.
Per attuare questo tipo di incantesimo il mago dovrà canalizzare la propria energia attraverso un Soggetto vivente e, tramite questo influenzare l'energia con il codice genetico stesso della creatura.

Inizialmente i maghi che utilizzano questo tipo di energia prenderanno se stessi come Soggetto di Riferimento e, quindi, saranno in grado di stillare Vita solo da Golem creati con un Soggetto di Riferimento a sua volta Umano.
Quando impareranno a canalizzare la propria energia attraverso un'altra creatura vivente, questi maghi saranno in grado di stillare Vita anche da Golem differenti da quelli di tipo Umano.

La vita stillata servirà al mago per curare proprie ferite o patologie o, se perfettamente sani, per recuperare parte dell'energia magica spesa.

Il risultato finale dipenderà da MENTE e CARISMA del mago.
CARISMA avrà grande influenza sulla capacità del mago di trasformare tutta la sua energia magica in drenaggio vitale e sulla massima distanza che il Soggetto Bersaglio potrà avere dall'incantatore.
MENTE avrà grande influenza sulla stabilità dell'incantesimo di animazione e quindi sulla capacità da parte del mago di surclassare la resistenza mentale e fisica del Bersaglio a tale sottrazione di energie e sulla quantità di energia recuperata (che non potrà superare l'energia infusa nell'incantesimo).

TEMPO: annulla invecchiamento

Tra le scuole di magia della tipologia DEMANIPOLAZIONE, quella legata a TEMPO è una delle più complesse da comprendere seppur, una volta comprese, poco cambia dall'attuazione dell'incantesimo rispetto a quella di creazione o di altre manipolazioni.
Ogni oggetto, ogni creatura, ogni energia ha una frequenza specifica che la caratterizza: ne caratterizza il materiale da cui è composta, la forma, la dimensione, il tipo e la velocità di movimento, la temperatura e diversi altri fattori fisici e chimici ma, tra tutte queste cose, una parte della vibrazione è quella che stabilisce la sua collocazione nello spazio e nel tempo.

Il mago che ha scelto di esercitarsi in questo tipo di magia è in grado di manipolare la vibrazione magica in modo da influire su questa particolare sezione della frequenza dell'Oggetto Bersaglio già sottoposto a manipolazione dell'invecchiamento, modificandola e, quindi, ripristinando il modo in cui l'oggetto o il soggetto si rapporta con l'universo.

L'Oggetto o Soggetto Bersaglio che riceverà questo tipo di energia magica su di se (in controfase rispetto all'energia manipolativa che lo assogettava) inizierà a subire un cambiamento nella propria velocità di invecchiamento fino ad un ripristino della normale condizione come doveva essere prima di subire l'incantesimo manipolativo.

La spesa magica per questa modifica sarà dipendente dalla massa che si intende influenzare.
L'annullamento NON sarà istantaneo ma si avrà in maniera graduale e costante lungo tutta la durata dell'incantesimo attivo.

La specializzazione in un particolare oggetto o soggetto da far invecchiare potrà accelerare i tempi di esecuzione dell'incantesimo stesso.
Il CARISMA del mago influenzerà la distanza massima del bersaglio dal mago.
Il punteggio MENTE, come per molti altri incantesimi, influirà sulla stabilità dell'incantesimo e, quindi sulla sua durata. A differenza degli incantesimi di Creazione, un maggiore punteggio MENTE ridurrà la vita dell'incantesimo e, quindi, renderà più veloce l'annullamento dell'incantesimo manipolativo dell'invecchiamento.

IL TEMPO MASSIMO PER ANNULLARE GLI EFFETTI DI UN INCANTESIMO DI MANIPOLAZIONE DELL'INVECCHIAMENTO SARA' PROPORZIONALE ALL'ETA' DEL SOGGETTO E CORRISPONDERA' AD UN GIORNO PER OGNI ANNO DI VITA. Dopo questo periodo le cellule del corpo del Soggetto si adatteranno completamente alla nuova frequenza temporale loro imposta.

Anche per questo tipo di manipolazione, il contatto visivo o tattile del Bersaglio sarà INDISPENSABILE.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://magescraft.forumattivo.com
 
FUNZIONAMENTO DELLA MAGIA (demanipolazione)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilita' e della Salute)
» LA MAGIA DELLA DECIMA
» Sentenza della Corte Costituzionale n.127 dell'8 aprile 2010 (centri di raccolta)
» Durante la Magistrale posso fare esami della Triennale?
» STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE - prof. Porro

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Mage's craft :: La tua prima categoria :: Regolamento-
Andare verso: